a cura di Pandosia

il_seminatorePer la Val Basento non c’è pace dall’epoca di Mattei e del polo chimico dell’ENI. Riusciranno i figli dei contadini del sud, divenuti operai e poi cassintegrati, molti dei quali ammalatisi per le conseguenze dell’esposizione ai veleni in fabbrica, a dare speranze ai propri figli? Dopo oltre 50 anni, in Val Basento, così come in altre aree simili in Italia, c’è ancora chi semina illusioni. Dopo aver perso il treno sul binario che non c’è nella stazione di Ferrandina Scalo si accorge che potrebbe ritentare con l’aereo che non farà mai scalo sull’ex pista Mattei. Altri sogni e nuove illusioni seminate con lo scopo di realizzare nuovi affari.

 

 

seminatore2Altri sogni e nuove illusioni seminate con lo scopo di realizzare nuovi affari. il progetto di Panarella di trasformare l’area in una nuova cittadella dell’atomo pulito. Utopia rilevatasi un bluff dopo le vicende delle scorie nucleari a Scanzano Ionico. Come in uno spettacolo d’ombre cinesi il seminatore d’illusioni apre contenitori il cui contenuto non sarà mai visibile allo spettatore che assiste ignaro sotto un cielo luminoso ed immerso nei paesaggi struggenti dei calanchi del Cristo si è fermato ad Eboli che si contrappongono a personaggi oscuri, pentiti di mafia e rifiuti qui seppelliti ma non ritrovati. Mentre l’area compresa nei territori di Grottole, Miglionico, Pomarico, Ferrandina e Pisticci, in Basilicata,  attende di essere bonificata, c’è chi intende far proliferare centrali elettriche e discariche di rifiuti di ogni tipo. Un sacrificio che si intende compensare con “regalie” e promesse per una improbabile ricchezza. Le generazioni tradite del sud sapranno dare volto a quanti oggi seminano illusioni per proprio egoistico tornaconto?

                                                                                              A cura di Pandosia

"l'uno semina, l'altro raccoglie: io vi ho mandati a mietere là dove voi non avete faticato; altri hanno faticato e voi ereditate il frutto delle loro fatiche" (Gv 4, 38).