Perchè Pandosia

E' difficile tentare una analisi della contemporaneità. Pandosia utilizza la chiave dell'ambiente anche se siamo troppo dentro alle cose che accadono per vederlo veramente. Ciò che possiamo fare è segnalare le emozioni e le analisi di ciò che osserviamo.

Il Logo di Pandosia

Il Logo di Pandosia è tratto da una brocca indigena del V sec a.C. rinvenuta a Ripacandida (PZ) raffigurante, la terra, l'uomo che regge la volta celeste in cui sono raffigurati i sette pianeti (Museo Nazionale di Melfi)

Orientamenti

//Orientamenti

Frack you

di Vito L'Erario*
La mente è un assemblaggio di circuiti che si intersecano magnificamente tra loro. Quando l’impulso parte tutto si attiva simmetricamente quasi a raggiungere la perfezione. L’impulso è l’intuito, quando scatta è come un atleta alla partenza di una corsa. Già, esattamente quello che mi è accaduto. Ma veniamo al dunque. Capiamo insieme perchè questo titolo al post: Frack You.

La retorica delle grandi opere

di Marco Ponti*
La retorica che va per la maggiore attualmente in Italia e in Europa, è che per uscire dalla crisi lo Stato deve investire, soprattutto in grandi infrastrutture, e in particolare in quelle di trasporto (vedi linea Torino-Lione, ma di opere simili ce ne sono sul tavolo una quantità, ognuna con i propri sponsor politici e industriali). Ora il prof. Prud'homme dell'Università di Lione ha fatto un'analisi del tutto indiziaria, su un numero limitato di paesi europei (8) e per un numero limitato di anni (5, dal 2000 al 2004 compresi).

Memorandum

di Giambattista Mele

Dopo aver posto la "questione di fiducia", con 365 voti a favore, 61 contrari e 6 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva il decreto legge sulle liberalizzazioni, che così viene convertito in legge, superando anche i dubbi e le ragione frapposte dal Ragioniere Generale dello Stato per la mancanza di copertura finanziaria del decreto

No TAV, No TRIV, l’Italia si spacca

di Comitato Parchi
fiamma_centro_olioLa lunga e tenace rivolta No-Tav, anche se quotidianamente dominante nei media, non è l’unico episodio di contrasto con grandi opere e pesanti interventi indesiderati, ma in realtà rappresenta uno dei tanti sintomi di malessere di questo Paese

In volo da Gorgoglione

di Antonio Bavusi
pozzo_gorgoglione_2_totalE’ il titolo di uno spettacolo teatrale presentato alla biennale di Venezia nel 1982. Nel nostro caso rappresenta anche la metafora di una piccola comunità, Gorgoglione appunto, in provincia di Matera, a cui è stato attribuito il nome di una concessione petrolifera

Smemorandum

di Pietro Dommarco *
A Viggiano (Basilicata) associazioni e abitanti dicono no al progetto per la costruzione di nuovi pozzi e all’aumento dell’estrazione di petrolio a 200mila barili al giorno. Un’attività che mette a serio rischio il territorio e la salute dei lucani.

Basilicata, regione del pianeta Terra

di Organizzazione Lucana Ambientalista
centro_olioil doppio annuncio fatto dal Presidente della Regione Basilicata di voler realizzare la “Green Energetic Valley” e successivamente in antitesi “l’Hub energetico” in Basilicata risultano in antitesi se non appartenti alla stessa visione distorta di un Ente Pubblico che sponsorizza una conferenza sullo sviluppo delle fonti fossili e gli interessi economici che lo sostengono... 

Fracking e gobbe lucane

di Vito L'Erario

sversamenti_da_trivellazioniLa Basilicata con 78 pozzi produttivi perforati in concessioni vigenti, 9 centri di raccolta e trattamento, su un totale di 471 pozzi (270 in provincia di Matera e 201 in provincia di Potenza) è la regione italiana che produce il 90% del petrolio estratto in Italia che rappresenta il 6% del fabbisogno annuo di greggio

Puglia, terra di conquista energetica !

di Adele Dentice *

trulliI colossi dell’energia, che siano indiani, tedeschi, spagnoli, statunitensi hanno tutti un minimo comune denominatore accaparrarsi la terra e le sue pianure e investire sul valore del loro potenziale energetico

Acqua, un affare che scotta

di Carlo Ruta

Come gruppi economici e consorterie territoriali stanno appropriandosi delle risorse idriche in Sicilia, una regione che possiede tanta acqua mentre, per paradosso, ne patisce endemicamente la mancanza