Perchè Pandosia

E' difficile tentare una analisi della contemporaneità. Pandosia utilizza la chiave dell'ambiente anche se siamo troppo dentro alle cose che accadono per vederlo veramente. Ciò che possiamo fare è segnalare le emozioni e le analisi di ciò che osserviamo.

Il Logo di Pandosia

Il Logo di Pandosia è tratto da una brocca indigena del V sec a.C. rinvenuta a Ripacandida (PZ) raffigurante, la terra, l'uomo che regge la volta celeste in cui sono raffigurati i sette pianeti (Museo Nazionale di Melfi)

Ricerche

//Ricerche

Il Tratturo dei Greci

La Cattedrale di Acerenza al centro del mesomphalos pastorale Lungo il Tratturo dei Greci di Acerenza Tratturo dei Greci: nostra elaborazione (quadro di unione fogli catastali) >> cliccare sull'immagine per ingrandire << François Lenormant (1837 - 1887) Ercole Acheruntino (A.Capano, Op.cit.) Mesomphalos di Metaponto [...]

Storia: allevamento equino nel medioevo in Basilicata *

La regia difesa di Lagopesole e l'aratia di Palazzo San Gervasio Pascoli nella Valle di Vitalba La caccia con il falcone Antica Foresta di Lagopesole Cavalieri normanni in battaglia Enrico IV Carlo VIII Stemma casa d'Angio con il "Fiordaliso" o "Giglio [...]

Tradizioni: la “turniata” di San Vito*

Circumambulatio, lustratio e uroboro cosmico della Transumanza

Il petrolio profondo di Monte Li Foi

di Antonio Bavusi
Il pozzo petrolifero Monte Li Foi (Basilicata) raggiunse una profondità notevole, quasi 5.000 metri dei 6.600 complessivi previsti. Nelle intenzioni della Enterprise Oil Exploration nel 1995 avrebbe dovuto essere uno dei pozzi petroliferi più profondi al mondo. A seguito di incidente, il permesso di ricerca fu sospeso. Oggi nuovamente si ritenta di perforarlo?

La schiavitù dell’hub energetico

di Antonio Bavusi
cittadini pugliesi  della Provincia di Lecce hanno chiesto al Comune di Melendugno di intraprendere il percorso per l’istituzione dei Sic (Siti di Importanza Comunitaria)e  al Comune di Vernole (LE) di deliberare il no al progetto TAP. I cittadini di Castrì, sempre in Puglia, dibattono sul gasdotto che la società Trans Adriatic Pipeline (TAP) vuole realizzare e che si contrappone allo sviluppo turistico della costa adriatica pugliese.
 

La cava di silicio di Melfi

di Antonio Bavusi

La cava di silicio di Melfi (Basilicata) è un esempio di sfruttamento delle risorse del territorio che restituisce all'interpretazione storica, il tema delle scelte per lo sviluppo dell'economia del sud Italia, subalterno ai grandi interessi economici ed alle grandi imprese industriali...

L’affare rifiuti in Sicilia

di Carlo Ruta

rifiutiCon l’avvio delle nuove gare per gli inceneritori, viene rilanciato un affare di proporzioni enormi, destinato a influire notevolmente sugli assetti del potere siciliano nei prossimi decenni. Le concertazioni fra Palermo e Roma. Il quadro degli interessi in causa.

 

Veleni ventennali

di Pietro Dommarco *

tito1Zona industriale di Tito scalo: sito d'interesse nazionale. Partendo da questo assunto, si dà il via ad una serie di ricostruzioni, valutazioni e quesiti, molti ancora irrisolti, che vale la pena approfondire.

Eolico, scacco al re

di Vito L'Erario

eolicoRegione Basilicata sotto lo scacco delle società eoliche e delle carte bollate. È quanto sta avvenendo dopo gli ennesimi  ricorsi al TAR di Basilicata, questa volta contro la nuova Legge regionale n.9 del 26.04.2007 in materia di energia.

O sole mio

di Vito L'Erario

 

sole_manoJeremy Rifkin parla di “terza rivoluzione industriale”. Rifkin - fondatore e presidente della Foundation on Economic Trends (FOET) e presidente della Greenhouse Crisis Foundation, in una intervista rilasciata di recente a La Repubblica critica le scelte dell’attuale Governo del ritorno al nucleare - definendolo ad alto rischio, inconveniente e problematico per la produzione e smaltimento delle scorie radioattive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy e nell'informativa inserita nel menù a sinistra. Proseguendo, ne acconsenti l'utilizzo ed accetti l'informativa sul trattamento dei dati personali. Leggi l'informativa estesa ai sensi del Regolamento (UE) 2017/679

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi