Iconografia dei paesi e delle strade lungo il tratturo regio

La pianta redatta dall’agrimensore Giuseppe De Falco nel 1652 sulla “ Reintegratione delli regj tratturi della regia dohana di Foggia, per li quali calano d’Apruzzo in Puglia, e per essi da Puglia in Apruzzo, come anco delli bracci, che tiene ciasched’uno d’essi, e di quelli, che sono nel distretto della Puglia, ordinata, e fatta per l’illustrissimo signor reggente Ettorre Capecelatro marchese del Torello […] principiata nell’anno corrente 1651″ mostra toponimi e particolari geografici.

Offriamo in visione lo stralcio di alcuni “particolari” relativi ad alcuni paesi disegnati sulla mappa, con le principali strade e tratturi secondari lungo il Cammino di Puglia.

Città di Melfi, Monteverde e Candela
mostra la città di Melfi circondata cpon mura. Dopo la porta Venosina e il contado, la strada volge in direzione del Tratturo Regio Melfi Castellaneta con la cappella di Macera e le torri Montanara e del Gisso diruta. Oltre il tratturo, la mappa mostra le strade per la difesa di Monte Calvo e Camarda con l’indicazione della località S.Chitina.
Nella pagina seguente, sono visibili i tratturelli per la difesa del principe e per monte Cubito. Oltre l’Ofanto, viene rappresentato il paese di Monteverde con le località Torre Cisterna e Lagonessa (Leonessa) in direzione di Candela.

Città di Venosa e Avello (Lavello)
Il tratturo regio Melfi Castellaneta, segnato con cippi e misura di passi a terra, volge verso Vigne di Macera mostrando la strada e il fiume di Rapolla.
Oltre Taverna Rendina, il molino diruto, la località Serra del Perazzo e la “strada napolitana” nella pagina di sinistra mostra i disegni della “Città di Venosa” (in alto) e Avello (Lavello) in basso divese dal tratturo regio che supera le località Cercolecchia, Valle dell’Acqua Fredda e Ruggiero, intersecando le strade che da Venosa conducono a L’Avello, Andria e Montemilone.

Spinazzola e Montemilone
La carta della reintegra del tratturo regio redatta dal compassatore Giuseppe De Falco, mostra l’Epitaffio e in basso, divise dal tratturo, le strade che a raggiera raggiungono Spinazzola da Gravina, Montepeloso (Irsina), Tricarico, Ginzano e la località Cervarella.

A destra della carta è rappresentato Palazzo (in alto) e Montemilone (in basso) con le località Pretamontanara, Brecce, Valle degli Ungari seu l’Ulmo


 

Licenza Creative Commons
Il Cammino di Puglia di Antonio Bavusi e Vito L’Erario è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso www.pandosia.org

E’ possibile richiedere gratuitamente, tramite modulo di contatto, la copia cartacea del testo Il “Cammino di Puglia” (192 pagine) indicando il proprio nome, cognome, indirizzo postale, CAP – nome del Comune di domicilio e recapito telefonico). Indicare il motivo del proprio interesse a ricevere il testo.